QuiRebbio

Guasto al teleriscaldamento di Como: un quartiere al freddo

Famiglie al gelo dalla mattina dell'Epifania

Tubatura guasta a Rebbio

Un intero quartiere al freddo per quasi due giorni: succede a Rebbio dove nel pomeriggio di sabato 6 gennaio 2018 è stato segnalato un guasto al teleriscaldamento che ha lasciato al gelo numerose famiglie del popoloso quartiere alle porte di Como.
In via Parrocchiale 11, davanti alla chiesa di San Martino, sono intervenuti subito i vigili del fuoco per la segnalazione di un problema a una tubazione. Il fumo che fuoriusciva dalla strada era dovuto al calore dell'acqua che scorre nella tubatura danneggiata. Guasto che, segnalano alcuni residenti del quartiere, nella giornata di domenica 7 gennaio non era ancora stato riparato pare per la mancanza di squadre di soccorso, secondo quanto sarebbe stato riferito loro dall'azienda ComoCalor (società afferente al gruppo Acsm-Agam) che gestisce l'impianto di teleriscaldamento. E così molte persone hanno trascorso l'intera giornata dell'Epifania, la notte e gran parte della giornata di domenica 7 gennaio con i caloriferi non funzionanti. Tutto a causa di un guasto riguardante un tratto della rete di tubature dell'impianto di teleriscaldamento.
Un disagio non da poco viste anche le temperature rigide di questi giorni. 
I caloriferi hanno ripreso a funzionare solamente intorno alle 18 di domenica. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione per chi si sposta: il modulo aggiornato (il quarto)

  • Pasqua blindata, restrizioni almeno fino al 18 aprile

  • All'ospedale Sant'Anna 20 dipendenti contagiati: sono medici, infermieri e operatrici socio-sanitarie

  • Idee anticrisi, ecco i dining bonds: li paghi meno di quello che valgono, li spendi alla riapertura del ristorante

  • Bonus spesa e cibo: gli aiuti del governo in provincia di Como arriveranno attraverso i servizi sociali

  • 81 morti per coronavirus all'ospedale Sant'Anna dall'inizio dell'emergenza

Torna su
QuiComo è in caricamento