QuiRebbio

Vandalismo all'asilo nido di via Giussani a Como: scuola chiusa

La brutta sorpresa lunedì 9 ottobre all'apertura

Uova rotte per terra dai vandali all'asilo nido di via Giussani

Atto vandalico nel fine settimana del 7 e 8 ottobre 2017 all'asilo nido Caravella di via Giussani a Como.

La brutta sorpresa è stata trovata alle 7.20 di lunedì 9 ottobre dall'educatrice arrivata per l'apertura.

Una volta entrata ha trovato tutto sottosopra: i vandali hanno preso in cucina le uova rompendole e spargendole sul pavimento. Stesso lavoro con lo yogurt. Buttate in giro anche bucce di banana.

Indisturbati, hanno bevuto il caffè dalla macchinetta automatica e i succhi di frutta presi dal frigorifero dell'asilo per poi lasciare in giro i resti. Dalla macchinetta, scassinata, hanno anche portato via le monetine.

"Non c'è ambiente in cui non siano passati - spiega la responsabile della struttura Anna Dominioni, impegnata fin dal mattino presto insieme alle colleghe, le cuoche e le ausiliarie a pulire e disinfettare tutto - non solo hanno sporcato, ma hanno anche buttato in giro tutto: giocattoli, oggetti dagli armadietti, pannolini in bagno".

In uno dei locali riservati alle insegnanti, come si vede nelle nostre foto, hanno anche tracciato una scritta, una sorta di firma, con un pennarello indelebile bianco.

Una volta trovato il disastro, il personale del nido ha subito chiamato le forze dell'ordine.
A mezzogiorno gli assessori Amelia Locatelli ed Elena Negretti hanno fatto un sopralluogo operativo insieme ai tecnici per valutare la situazione. Non è la prima volta, tra l'altro, che la struttura viene presa di mira dai vandali.

La porta di accesso sul retro, confinante con il parco Negretti, è stata forzata.

Dalle prime ricostruzioni, pare che i vandali siano usciti da una porta che da sul giardino (dove hanno anche buttato una bilancia), che le operatrici hanno trovato aperta.
Pare, ma tutto è ancora in via di accertamento, che gli autori del gesto abbiano portato con sè le chiavi.

Il nido è rimasto ovviamente chiuso lunedì per permettere di ripristinare le condizioni igieniche necessarie ad accogliere i bambini: questa mattina il personale ha lavorato alacremente per riordinare, pulire e disinfettare ogni superficie, oggetto e giocattolo.

Tutto è stato già ripulito e martedì 10 ottobre la struttura riaprirà.

Disagi per i genitori dei 60 bambini che frequentano il nido: lunedì mattina, infatti, sono stati tutti avvisati telefonicamente della chiusura e hanno dovuto trovare una collocazione alternativa per i piccoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Como arriva Decathlon: ecco come sarà

  • Dalla Nasa all’apicoltura: il sogno di due ricercatori comaschi salverà il pianeta

  • LIDL arriva a Como e cerca 22 persone da assumere, ecco come candidarsi

  • Pessime condizioni igieniche, la polizia chiude un locale di piazza San Rocco a Como: è la seconda volta

  • I 10 migliori eventi del weekend a Como e dintorni

  • Torna il vento forte, è di nuovo allerta a Como e provincia

Torna su
QuiComo è in caricamento